4 Agosto 2014: NOPIRO incontra l’amministrazione comunale di Borgofranco

nopiro_logoAggiornamento di martedì 5 agosto 2014 pomeriggio

Ci è stato comunicato dall’assessore Nespolo che la ditta che l’amministrazione di Borgofranco andrà a visitare in Toscana non è la Waste Recycling ma la CO.GE.R. – Consorzio gestione rifiuti presso il comune di SIGNA (FI). A questo link si può trovare lo “studio di impatto ambientale per l’ampliamento della piattaforma polifunzionale depurativa“, utilizzata per la loro gestione dei rifiuti. Dal documento si possono rilevare alcune caratteristiche dell’impianto e dell’azienda:

“L’attività dell’azienda CO.GE.R. s.r.l. consiste attualmente nella gestione e trattamento di rifiuti speciali e speciali assimilabili agli urbani provenienti da terzi, e l’attività principale è costituita dalle operazioni di deposito, selezione e cernita di rifiuti finalizzata alla valorizzazione delle frazioni recuperabili.

L’azienda intende apportare delle modifiche sostanziali all’impianto, che consistono nel riassetto del layout come riportato di seguito e l’istallazione di un impianto di cogenerazione per la produzione combinata di energia termica ed elettrica con motori a metano della potenza di 600kW, con caratteristiche descritte nella scheda tecnica riportata in seguito.”

Per ora noi continuiamo a vigilare attentamente.

NOPIRO incontra l’amministrazione comunale di Borgofranco

Lunedì 4 Agosto 2014 alle 10 una delegazione nopiro si è incontrata con sindaco, vicesindaco e due amministratori di Borgofranco per la ventilata prospettiva di un insediamento di rifiuti industriali nella zona ex Alcam.

Abbiamo espresso il nostro pensiero e i dubbi evidenziati nell’ultima riunione, tutti riportati nel verbale pubblicato sul sito qui: “Resoconto riunione Venerd’ 1 Agosto 2014“. Come stabilito in assemblea, nessun rappresentante del comitato Nopiro parteciperà alla visita in Toscana.

Solo oggi il vicesindaco ci ha comunicato il nome della società e con stupore (ricercando su internet) abbiamo scoperto che i nostri timori sono assolutamente fondati. La società ha sede legale a Santa Croce sull’Arno, mentre la sede operativa è sita a Castelfranco di Sotto, si tratta della Waste Recycling. I vertici di tale società sono stati scagionati da una accusa di gestione abusiva di rifiuti, in quell’occasione la Regione Toscana si costituì parte civile e i cittadini si costituirono in uno specifico comitato (“Comitato per la tutela e la salvaguardia dell’ambiente e del territorio di Castelfranco di Sotto“) con l’obbiettivo di difendere il territorio.

Gli amministratori di Borgo sono stati messi al corrente delle nostre ricerche, speriamo che ci ascoltino, viceversa ci vedremo costretti a iniziare un’altra battaglia per la difesa del nostro territorio.

Come sempre confido nella vostra attenzione al problema dell’ambiente, alla tutela della salute pubblica e alla difesa dei diritti umani.

SEMPRE E SOLO NOPIRO

Questa voce è stata pubblicata in Lettera Aperta, Notizia, Pirogassificatore, Politica, Rifiuti Zero, Riunione, Verbali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*